3935303198

Stana il lupo!

Stana il lupo!

Ecco un libro meraviglioso per bambini a partire dai 2 anni e mezzo. Agnese Beruzzi ha ideato per la casa editrice Gallucci un libro semplicemente stupefacente per grandi e piccoli, in cui sbirciare nei fori e voltare le pagine alla ricerca di un lupo che sembra sempre dietro l’angolo ma poi…chissà!

Troverete in questo libro tante sorprese, riderete insieme al vostro bambino e sarete davvero contenti di averlo aggiunto alla vostra collezione di letture per bambini 0-3 anni!

Disponibile in interprestito anche online presso la Rete Biblioteche Bergamasche (rbbg.it). La riprova della bellezza di questo libro è che delle 29 copie disponibili in tutta la nostra provincia, la metà sono sempre in prestito, ed una ce l’ho proprio io!

Disponibile anche in libreria e online al prezzo consigliato di circa 11 euro

Un abbraccio e…lasciatevi sorprendere da questo meraviglioso bosco!

Elisa

Svezzamento difficile? Provate il fotolibro!

Svezzamento difficile? Provate il fotolibro!

Il vostro piccolo ha quasi un anno, da qualche mese avete iniziato a proporgli alimenti diversi dal latte ma il suo interesse è davvero scarso e questo passaggio vi appare proprio stentato.

Se il passaggio da un’alimentazione di solo latte ad una che contempli anche altri cibi non entusiasma il vostro piccolo la prima cosa da fare è chiedersi se, segretamente, non entusiasma nemmeno voi.

Nonostante ciò che diciamo e facciamo, a volte un esame dei nostri desideri più intimi ci lascia sorprese. Lasciarsi alle spalle l’allattamento o cominciare a diminuirne la frequenza è un passaggio che per molte mamme può essere difficile.

Questa tappa rappresenta un piccolo grande distacco dal proprio figlio, un momento forte di acquisizione di autonomia da parte del piccolo. E si sa che la maternità è tutta un gioco di equilibrio tra il trattenere il figlio ed il lasciarlo andare verso il mondo…La gravidanza è portarlo in sé, il parto è lasciarlo andare. Allattarlo è nutrirlo di sé, svezzarlo è lasciarlo andare. Portarlo in braccio o in fascia e tenerlo vicino al cuore, insegnargli a camminare è lasciarlo andare. E così via per tutta la vita.

L’idea che sto per proporvi, quindi, potrebbe aiutare tanto la mamma quanto il bambino.

Si tratta di una idea molto creativa, che consiste nel selezionare e riunire in un fotolibro alcune foto in cui il vostro piccolo mangia varie pietanze in vari modi: con le mani, con il cucchiaino, con una piccola forchetta, a volte con l’aiuto di un adulto ed altre in totale autonomia, ora seduto, ora in piedi, ora in braccio.

Ritagliate anche foto di oggetti che appartengono alla vostra routine dei pasti: la foto del sapone e del lavandino su cui lavate le mani, la foto del seggiolino o del seggiolone in cui il piccolo mangia, la foto di una confezione di formaggio o di una scatola di pasta, la foto del suo piatto e delle sue posate, la foto del suo bicchiere. Fate in modo che il fotolibro riproduca con fedeltà la routine, passo dopo passo: lavarsi le mani, sedersi al tavolo apparecchiato, mangiare.

Potete mettere anche qualche buffa foto fatta ad hoc con voi genitori che mangiate una pietanza che sareste lieti di far apprezzare anche al vostro bambino, per quanto finora non abbiate avuto successo.

Scrivete sotto una storia che racconti e spieghi le figure. Intitolate il vostro libro La storia di – nome del bimbo – e della pappa. Leggete il vostro libro ogni giorno, prima di mangiare.

Potreste dare un po’ di spazio anche alle emozioni negative, per esempio iniziando con il vostro bambino che inizialmente dice “no!” e finendo con uno scatto di lui che invece mangia con il sorriso sulle labbra (se ne avete almeno uno). L’ultima pagina del libro deve illustrare il raggiungimento dell’obiettivo: lo svezzamento, in questo caso.

Non create tuttavia un libro troppo lungo o il piccolo perderà interesse, perché, dopotutto, il vero obiettivo è raggiungere la fine. Voi conoscete il vostro bimbo e sapete quante pagine è in grado di seguire senza stancarsi.

In altre parole, il libro rappresenta i risultati che vi prefiggete di raggiungere.

Come vantaggio extra, vi ritroverete un meraviglioso ricordo che vi commuoverà quando il piccolo sarà cresciuto!

Disegno con le dita…giardini!

Disegno con le dita…giardini!

Libro adatto dai 30/36 mesi in compagnia di un adulto, utilizzabile anche fino ai 6 anni. Un libro di attività pensato appositamente per le dita dei più piccolini. I bambini si divertiranno un mondo a premere le dita sui tamponi inchiostrati inclusi nel libro e riempire le pagine di impronte colorate! Comprende tamponi inchiostrati in sette colori diversi per cui non c’è bisogno di comprare altri materiali per colorare. Ce ne sono diverse versioni, non solo il giardino ma anche gli animali, il Natale, la casa. Costa circa 11 euro e l’editrice è Usborne.

Sorpresa! Sono qui!

Sorpresa! Sono qui!

Ecco un libro molto bello, adatto a partire dai 18 mesi circa e interessante fin verso i 30 mesi direi.

Il titolo è Sorpresa! Sono qui!, l’autrice è Liesbet Slegers e l’editore Clavis, collana Prima infanzia.

 

-Di chi è la minestra sul tavolo? Dell’orsetto nel seggiolone?

-Ma no! Quella minestra è di un bel bambino!

 

– Orsetto, sei tutto solo nel lettino?

-No, c’è un bel bambino qui con me!

 

– Orsetto, fai il bagnetto da solo?

– No no! C’è un bel bimbo qui nella vasca insieme a me!

 

In ogni pagina l’orsetto sembra solo soletto ma, grazie alle pagine che si estendono con un simpatico meccanismo, ecco il tavolo allungarsi e rivelare la presenza di un bimbo, il letto ingrandirsi e lasciar vedere lo stesso bimbo pronto per la nanna, la vasca diventare più lunga e mostrare quel bimbo che sguazza!

Davvero gradevole, facile da leggere per l’adulto e da comprendere per il bambino, con una grafica pulita ma accattivante, colori accesi. Questo libro unisce la gioia del gioco del cucù alla gioia per la rassegna di attività quotidiane che nostro figlio comincia a conoscere bene: la pappa, la nanna, il gioco, il disegno, il bagno.

Il libro costa circa 11 euro e personalmente ne consiglio l’acquisto per via del meccanismo delle pagine, che spesso, nei libri destinati al prestito, è usurato. Potete comunque fare un tentativo, se desiderate: il libro si trova in diverse biblioteche della provincia (Albino, Almé, Canonica D’Adda, Trescore Balneario, Pedrengo, Villongo, Treviglio) e potete richiederlo anche presso la vostra biblioteca, dove arriverà con il comodo servizio di interprestito. In città potete trovarlo alla biblioteca di Colognola.

 

La cosa più importante

La cosa più importante

Oggi vi consiglio vivamente questo libro, a partire dai 2 anni, e vi posso assicurare che piace molto anche ai più grandi, fino all’inizio della scuola primaria.

Gli animali del bosco si riuniscono ed ognuno dice la sua su quale sia la cosa più importante: avere la proboscide come l’elefante, essere verde come la rana, avere le spine come il riccio, oppure il collo lungo come la giraffa? Naturalmente ogni animale è convinto che la propria particolarità sia quella fondamentale e che tutti dovrebbero averla. Ma quando le doppie pagine si aprono…che sorpresa! Di volta in volta tutti gli animali hanno gli aculei, il collo lungo, la proboscide e così via. Grazie all’intervento del saggio gufo, tutti dovranno convenire che l’importanza di ciascuno sta proprio nella sua diversità, che lo rende unico ed essenziale alla vita del bosco.

Questo libro meravigliosamente illustrato da Antonella Abbatiello ed edito da Fatatrac, è stato premiato nel 2001 con la Menzione d’Onore dell’UNESCO, per le tematiche della pace.

Lo trovate in biblioteca ad Almé e a Cividate, ma potete richiederlo e ritirarlo presso la vostra biblioteca di riferimento attraverso il servizio di interprestito della rete delle biblioteche bergamasche.

Per chi volesse acquistarlo o regalarlo, il costo si aggira sulle 12 euro e si tratta di un libro di facile reperimento.

…E un punto rosso

…E un punto rosso

Questo libro di David Carter mi fa spesso pensare ad un aforisma che ho letto sull’educazione:

“Se a tuo figlio puoi fare un solo dono…fa’ che sia l’entusiasmo”

Lo trovo adatto a partire da 30-36 mesi, ma il bello é che diverte fino a 6 anni e oltre. Un libro assolutamente unico per far loro scoprire la trepidazione dell’osservare. E la soddisfazione di trovare ciò che si cercava, dopo aver osservato attentamente la situazione.

Dice l’editore (Franco Cosimo Panini): “In questo libro un piccolo cerchio rosso si nasconde fra le incredibili figure tridimensionali che prendono forma ad ogni apertura:trovare il cerchietto rosso non sarà facile! Il classico libro per imparare ad osservare si trasforma in uno spettacolare gioco animato che non mancherà di stupire e di divertire grandi e piccini per la straordinaria ricchezza cartotecnica, per gli inusuali effetti sonori e per l’originalità del testo. Questo piccolo capolavoro, inoltre, è utile per avvicinare i più piccini all’universo dei numeri, delle forme e dei colori”.

Il libro costa circa 22 euro, e le vale tutte.Però non vi consiglio di acquistarlo online. Meglio in negozio, anche ordinandolo, in modo da verificare che le pagine non siano danneggiate, e di conseguenza i pop-up. Su alcuni siti di e-commerce librario, infatti, le persone segnalano che le copie erano danneggiate.

Comprarlo online può essere utile per famiglie che crescono bimbi bilingui: infatti il libro è disponibile in diverse lingue, e nell’immagine vedete lo spagnolo.

In biblioteca lo trovate a Zanica e ad Ambivere, e, nel momento in cui sto scrivendo, risulta disponibile al prestito. Ovviamente, se abitate lontani da questi due paesi, potete anche richiederlo presso la biblioteca a voi più vicina, tramite il fantastico e gratuito servizio di interprestito.

A Tavernola Bergamasca il libro è disponibile per giocarci con il vostro bambino all’interno della biblioteca, anche se non è prestabile.

 

 

 

Un solo disegno per pagina: un buon criterio di scelta nell’acquisto del libro

Un solo disegno per pagina: un buon criterio di scelta nell’acquisto del libro

Leggere ai bambini libri con molte illustrazioni può ostacolare l’apprendimento della lingua. Uno studio su “Infant and Child Development” rivela che i bambini da 0 a 3 anni imparano il doppio delle parole se vengono loro lette storie con un solo disegno per pagina, rispetto ai racconti con 2 o più illustrazioni.

“I bambini che non sono ancora in grado di leggere non sanno dove guardare perché non seguono il testo. Questo ha un forte impatto sull’apprendimento di nuovi vocaboli” spiega Zoe Flack, ricercatrice dell’università del Sussex (Regno Unito).

Se si leggono libri ai bambini, il semplice gesto di indicare le figure mentre se ne pronunciano chiaramente i nomi è efficace nell’aiutare il bambino ad apprendere termini nuovi. Ne consegue che è fondamentale accompagnare i bambini nella lettura perché possano ricavarne piacere e conoscenze.

Questo del Sussex è il primo studio ad aver provato che diminuire il numero di illustrazioni favorisce l’apprendimento del lessico.

I risultati sono in linea con la teoria del “carico cognitivo”, secondo la quale più un compito è complicato, minore sarà l’apprendimento.

Altre ricerche hanno dimostrato come aggiungere ai libri animali in forma umana (un leone in piedi, per esempio, o un coniglio vestito che legge) sia controproducente nei primissimi anni di vita.

Fonte: Irene Campagna, Mente e Cervello, numero 53, settembre 2017

Marco dice!

Marco dice!

Un libro di Delphine Cedru, selezionato dal mondo per la collana ZEROTRE di Franco Cosimo Panini. L’autrice stupisce i suoi lettori con pagine dai colori sgargianti che accompagnano il bambino e i suoi genitori in un gioco dove niente è come sembra: il papavero diventa una farfalla colorata, il granchio una mela da mordere, il cappello una simpatica tartaruga, la corona un tamburo per fare musica e così via… in un gioco per mimare le azioni e osservare forme e colori che si trasformano.

Il libro si apprezza pienamente intorno ai 2 anni, ma stupisce già intorno ai 12-18 mesi.

E’ possibile acquistarlo online (costo intorno agli euro 7,50 euro) ma recentemente lo avevo visto anche alla libreria Arnoldi, accanto al municipio di Bergamo.

Lo trovate anche in numerose biblioteche di Bergamo e provincia. In città è a disposizione a Colognola e anche nei paesi lo si trova facilmente: Boltiere, Covo, Martinengo, Villongo, Lallio, Villa d’Almé e altri ancora.

Potete anche richiederlo in interprestito, ossia farlo arrivare e riconsegnarlo presso la biblioteca del vostro comune.

.cata-page-title, .page-header-wrap {background-color: #e49497;}.cata-page-title .page-header-wrap .pagetitle-contents .title-subtitle *, .cata-page-title .page-header-wrap .pagetitle-contents .cata-breadcrumbs, .cata-page-title .page-header-wrap .pagetitle-contents .cata-breadcrumbs *, .cata-autofade-text .fading-texts-container { color:#FFFFFF !important; }