3935303198

E’ possibile scegliere il parto cesareo senza indicazione medica?

E’ possibile scegliere il parto cesareo senza indicazione medica?

Molto spesso, per paura del dolore, le mamme mi chiedono se esiste la possibilità di scegliere il parto cesareo anche in assenza di problematiche specifiche che lo rendano una scelta necessaria.

La richiesta della gestante di essere sottoposta a taglio cesareo in assenza di una indicazione ostetrica risulta in costante aumento negli ultimi anni e figura nelle casistiche più accreditate in un 10% del totale dei cesarei. Il problema non è circoscritto all’Italia, ma interessa tutta l’Europa,tanto da aver indotto l’Unione Internazionale dei Ginecologi ad includerlo come tema di trattazione all’assemblea che si è svolta in Germania, a Wiesbaden, dal 4 al 6 ottobre 2013.

Ne è risultato quanto segue: in Italia è possibile ottenere di partorire con taglio cesareo, a patto di sottoscrivere un documento che attesti di aver ricevuto informazioni chiare e complete circa i maggiori rischi e le complicanze anche future di tale procedura chirurgica, a fronte di un parto espletato invece per via vaginale. I rischi sono infatti consistenti ed ecco quali sono i principali:

  • maggior rischio, in termini di patologie e mortalità materna, legato al taglio cesareo in confronto al parto vaginale, ivi compresi tutti i rischi legati all’anestesia.
  • maggiore incidenza della patologie legate alla placenta, nelle gravidanze successive, in donne già cesarizzate, con rischio consistente di complicanze emorragiche;
    • placenta previa: per dirla con semplicità, la placenta si dispone e cresce sopra o in corrispondenza del punto di uscita del bimbo dall’utero
    • placenta accreta: la placenta è così adesa alle pareti dell’utero da non poter fuoriuscire dopo il parto, con grave rischio di emorragia
  • maggiore frequenza di problemi respiratori (distress respiratorio) nei neonati da taglio cesareo rispetto a quelli nati da parto vaginale. Il passaggio attraverso il canale vaginale, infatti, esercita sul corpo del bambino una pressione che libera le sue vie respiratorie dal liquido amniotico residuo, rendendo i suoi primi respiri molto meno difficoltosi!
  • non è possibile scegliere di ritardare il taglio del cordone, che invece avverrà immediatamente (con conseguente minor passaggio di sangue dalla placenta al neonato)
  • possibile ritardo nella montata lattea
  • maggiore possibilità che si presentino disallineamenti ossei o contratture muscolari a carico di testa, mandibole e collo del neonato,che per quanto transitori (si risolvono da sé in alcuni giorni/ settimane) possono rendere il bimbo più irrequieto ed avere ricadute sul buon avvio dell’allattamento.
  • impossibilità di contatto pelle a pelle appena dopo la nascita (separazione madre-bambino nelle prime ore dopo il parto) con possibili ricadute sul buon avvio dell’allattamento
  • dolore in sede di intervento
  • recupero post-parto più difficoltoso

Inoltre studi recenti dimostrano che il passaggio del bambino all’interno del canale vaginale favorisce, al pari dell’allattamento, una prima colonizzazione del suo corpo, in particolare delle sue vie respiratorie e del suo intestino, con batteri “buoni”.

In altre parole, il parto vaginale, come l’allattamento, fornisce ai neonati una sorta di coperta di batteri “amici”, che funge da barriera contro i batteri patogeni e protegge i piccoli dall’insorgenza di malattie.

È utile sottolineare che il ginecologo destinatario di una richiesta immotivata di cesareo può rifiutarsi di soddisfare tale richiesta, se non rispondente ai propri convincimenti scientifici, a condizione che garantisca alla gestante l’accesso alternativo ad una struttura sanitaria o ad un ginecologo che siano in grado di soddisfare il desiderio della donna di partorire per via addominale sulla base di un’autonomia decisionale del soggetto interessato, riconosciuta come diritto costituzionalmente garantito.

 

 

.cata-page-title, .page-header-wrap {background-color: #e49497;}.cata-page-title, .cata-page-title .page-header-wrap {min-height: 250px; }.cata-page-title .page-header-wrap .pagetitle-contents .title-subtitle *, .cata-page-title .page-header-wrap .pagetitle-contents .cata-breadcrumbs, .cata-page-title .page-header-wrap .pagetitle-contents .cata-breadcrumbs *, .cata-autofade-text .fading-texts-container { color:#FFFFFF !important; }